tablet
 
La competenza digitale

“Competenza digitale”, “digital literacy” e “media literacy” sono termini piuttosto recenti. Fino a una decina di anni fa, infatti, si parlava di “competenze informatiche”. Il passaggio  è al centro di una rivoluzione che sta investendo anche il mondo della scuola, quella della digitalizzazione dei media. Sulla definizione generica di competenza digitale ecco quella che ci fornisce l’'Unione Europea: «Consiste nel saper utilizzare con dimestichezza e spirito critico le tecnologie della società dell’informazione per il lavoro, il tempo libero e la comunicazione. Essa è supportata da abilità di base nelle Tic (le tecnologie dell’informazione e della comunicazione): l’'uso del computer per reperire, valutare, conservare, produrre, presentare e scambiare informazioni, nonché per comunicare e partecipare a reti collaborative tramite Internet». La citazione è contenuta nella raccomandazione del Parlamento e del Consiglio europei del 18 dicembre 2006 relativa alle otto competenze chiave per l’'apprendimento permanente (la digitale è la quarta): gli stati membri sono tutti caldamente invitati a sviluppare le strategie educative per garantirle, anche perché lo richiedono gli accordi della nuova Agenda digitale (in via di definizione) e dello Strategic framework for education and training (ET 2020), che stabilisce gli obiettivi strategici nel campo dell’istruzione per i paesi dell’Unione. 
 
 
  Site Map